Xiaomi Wireless Bluetooth 4.1 Music Sport Earbuds

Ormai Xiaomi è un marchio conosciuto e affermato in tutto il mondo. Nonostante i suoi prodotti non siano venduti (almeno per la maggior parte) in Europa, in realtà ormai tutti, prima o poi, trovano il marchio Xiaomi da qualche parte. E i gadget dedicati allo sport sono sicuramente fra quelli più conosciuti e acquistati della Casa Cinese, vediamo quindi come funzionano queste Xiaomi Music Sport.

Confezione

La scatola, bianca, è di un bianco candido, con il logo MI al centro e le cuffie visibili attraverso una finestrella in plastica trasparente. All’interno della confezione troviamo le cuffie, molti adattatori per i canali uditivi, e un cortissimo cavo micro usb per la ricarica.

Xiaomi Music Sport

<<<QUI>>> La recensione video

Le cuffie richiamano molto, nello stile, la serie 1 e 1s della Mi Band, con il corpo in metallo e delle bande nere a fare da cornice. Il cavo che collega i due auricolari è molto sottile, e presenta un pulsantino che permette l’accensione/spegnimento del device, o ancora di fermare una canzone o rispondere ad una chiamata. Sul padiglione destro troviamo i tasti del volume che se premuti a lungo permettono di passare facilmente fra una canzone e l’altra. Inoltre troviamo l’ingresso microUSB per la ricarica. L’auricolare sinistro è totalmente pulito. Si nota, purtroppo, la mancanza di un led che indichi lo stato della ricarica o se il device è acceso.

Prova

All’accensione, sentiremo una voce femminile (in cinese) che dice qualcosa che immagino significhi “acceso”, se teniamo tenuto il pulsante di accensione, l’apparato entrerà in pairing (con tanto di annuncio della vocina) e una volta fatto il pair, la vocina ci annuncerà del collegamento.

All’indosso, le cuffie sono abbastanza comode. Bisogna trovare solo l’adattatore perfetto per i nostri padiglioni, poi si potranno indossare anche per lunghissime sessioni di utilizzo, senza che diano fastidio o provochino dolore. Grazie inoltre all’archetto posto sulla sommità degli auricolari, le cuffie resteranno ben ferme, e potranno essere utilizzate in movimento senza problemi.

Dal punto di vista dell’audio, la prima cosa che mi ha colpito è il “panning” che si percepisce utilizzando le cuffie. In breve, il panning è quel sistema che in fase di mixaggio di una canzone/film, ci permette di definire tramite appositi strumenti, la direzione da dove proviene il suono. Ho ascoltato molta musica classica con queste cuffie, e in alcuni momenti avevo la forte percezione di essere al centro dell’orchestra, e riuscivo a percepire molto bene da dove provenisse il suono di un determinato strumento.

Come tutte le cuffie di questo genere, si rischia di avere un suono fin troppo brillante se non si inseriscono ben bene all’interno del canale uditivo. Per questo vi consiglio di provare con i vari adattatori prima di scegliere quello più adatto a voi.

L’autonomia è di circa 8 ore, e a mezz’ora dall’esaurimento della batteria, la vocina in cinese ci annuncerà, ogni dieci minuti circa, che l’apparato ha bisogno di una ricarica.

Dopo tante ore di utilizzo, mi sento di consigliare ampiamente queste cuffie a tutti quelli che amano la musica e che sia ascoltata al massimo della qualità, anche durante l’attività sportiva!

Acquisto

Acquistalo da GearBest: QUI

Author: Raffaele Fasano

Appassionato di Tecnologia, Fotografia e Musica. Amo i Videogames, gli anime, libri e film, sopratutto fantasy.

Share This Post On
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: